.
Annunci online

informati, rifletti, agisci
Microbial Art
post pubblicato in Scienza e Coscienza, il 10 gennaio 2010




Probabilmente tutto iniziò grazie ad Alexander Fleming. Molti associano questo nome ad una delle scoperte scientifiche piu importanti dell'ultimo secolo: la penicillina. Pochi invece conoscono la sua vena artistica perfettamente coniugata con la sua attività scientifica. Iscritto al Chelsea Arts Club, club privato per artisti di ogni genere, A.Flaming era un artista "non convenzionale", dato che usava batteri al posto dei colori ad olio per dare forma alle sue creazioni!!!
 Da allora in tutto il mondo studenti, ricercatori e professori universitari dipingono usando batteri e funghi!!Questa pratica è ormai difussisima e rappresenta un connubbio stravagante ed accativante tra scienza ed arte. E' tutto molto semplice, per ottenere delle "fantascientifiche" opere d'arte basta sostituire tela, pennelli e colori ad olio con terreni di coltura ed una manciata di batteri!!!!

Se non ci credete date un'occhiata a questo sito, ne vedrete delle belle:

www.microbialart.com


CulturalMente
post pubblicato in CulturalMENTE, il 25 giugno 2009




Con questo racconto di Dino Buzzati apriamo la sezione culturale del blog Think up! Per dar voce a quanti credono che valga sempre la pena di fare arte, intesa nel senso più ampio del termine, e soprattutto di parlarne!

 

[…] «Che fai?» mi chiese dopo i saluti d’uso. «Scrivi sempre?»

«È il mio mestiere» dissi, colpito immediatamente da un senso di inferiorità.

«Non sei ancora stufo?» lui insistette, e il sorriso beffardo gli tagliava sempre più la faccia, alla luce immobile dei lampioni. «Non so, ma ho la sensazione che voi scrittori, di giorno in giorno siate sempre più fuori dei tempi. Voi scrittori; ma anche i pittori, gli scultori, i musicisti. Un senso di inutilità, di gioco fine a sé stesso. Intendi quel che voglio dire?»

«Intendo.»

«Sì, voi scrittori, voi pittori eccetera vi affannate disperatamente a escogitare le novità più assurde e astruse per far colpo, ma il pubblico diventa sempre più scarso e indifferente. Sempre meno gente che vi ascolta, sempre meno. E, scusa la sincerità, un bel giorno dinanzi a voi la piazza sarà completamente deserta.»

[…] «Eppure …» io dissi «anche quando non ci sarà più uno solo a leggere le storie che bene o male scriviamo, quando le mostre d’arte resteranno deserte e i musicisti suoneranno le loro invenzioni dinanzi a schieramenti di sedie vuote, le cose che faremo, non dico io, ma quelli che fanno il mio mestiere …»

«Su coraggio, coraggio» pungeva sarcastico l’amico.

«Sì, le storie che si scriveranno, i quadri che si dipingeranno, le musiche che si comporranno, le stolte pazze incomprensibili e inutili cose che tu dici, saranno pur sempre la punta massima dell'uomo, la sua autentica bandiera [...] quelle idiozie che tu dici saranno ancora la cosa che più ci distingue dalle bestie, non importa se supremamente inutili, forse anzi proprio per questo. Più ancora dell'atomica, dello sputnik e dei razzi intersiderali. E il giorno in cui di quelle idiozie non se ne faranno più, gli uomini saranno diventati dei nudi miserabili vermi come ai tempi delle caverne […]».

Allora lui mi diede una gran manata sulla spalla. «Ah, l’hai capita finalmente, pezzo di imbecille!».

Balbettai: «Che… Che cosa vorresti dire?».

[…] «Ti avevo visto così sfiduciato. Semplicemente ho cercato di tirarti un po’ su.»

Era vero. Illuso o meno, però adesso mi sentivo un altro: libero e passabilmente sicuro di me. Accesi una sigaretta, mentre Schiassi dileguava laggiù come un fantasma.

 

(D. Buzzati, Il mago, in Il colombre)

 





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. arte racconti letteratura buzzati

permalink | inviato da tivacu il 25/6/2009 alle 22:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio        marzo
calendario
adv
endpoverty BambiniSoldato sisn_blue Ricostruiamo Onna passaparola luttazzi

voglio scendere

Wikio - Top dei blog http://www.wikio.it Add to Technorati Favorites